Rifiuti

La produzione dei rifiuti urbani rappresenta sicuramente uno degli indicatori di maggiore pressione nelle città italiane, non solo in termini ambientali ma anche in termini economici. Di particolare interesse appare la valutazione, in relazione alle performance ambientali raggiunte, delle scelte progettuali effettuate dalle singole amministrazioni in merito alle diverse tipologie di raccolta. La raccolta differenziata svolge un ruolo prioritario nel sistema di gestione integrata dei rifiuti in quanto consente, da un lato, di ridurre il flusso dei rifiuti da avviare allo smaltimento e, dall’altro, di condizionare in maniera positiva l’intero sistema di gestione dei rifiuti, permettendo un risparmio delle materie prime vergini attraverso il riciclaggio e il recupero. La crescita del livello di urbanizzazione e dei consumi della popolazione residente nelle aree urbane, fanno sì che ci sia un progressivo aumento della produzione dei rifiuti, e che diventi perciò fondamentale il ruolo della raccolta differenziata associato a quello delle politiche di prevenzione. La raccolta differenziata rappresenta il metodo più razionale per risolvere il problema dello smaltimento dei rifiuti.

A livello normativo va ricordato che la Strategia tematica per la prevenzione e il riciclaggio dei rifiuti, che rappresenta una delle  strategie tematiche di attuazione del VII Programma d’Azione per l’Ambiente, indica una serie di misure da attuare per migliorare la gestione dei rifiuti, rafforzando l’approccio secondo il quale i rifiuti non sono più visti come una fonte di inquinamento, bensì come un’importante risorsa da gestire e utilizzare adeguatamente. L’individuo, ha un ruolo fondamentale nell’applicazione delle politiche di prevenzione e riciclo dei rifiuti. A tal riguardo bisogna indirizzare i consumi verso prodotti che inquinino meno durante tutte le fasi del loro ciclo di vita (progettazione, realizzazione, distribuzione, consumo e postconsumo) e che siano, inoltre, più facilmente riutilizzabili e riciclabili. Da citare, poi, il ruolo fondamentale svolto dal cittadino nei sistemi di raccolta differenziata, il cui successo è legato soprattutto a una corretta informazione e a un suo attivo coinvolgimento. Il nostro sistema economico continua a incoraggiare un uso inefficiente delle risorse, attribuendo ad alcune di queste prezzi inferiori al loro costo effettivo. In questo contesto appare essenziale trasformare i rifiuti in una risorsa. Purtroppo gli attuali modelli di gestione non sempre si sono rivelati adeguati, così come i sistemi di controllo che spesso utilizzano procedure insufficienti. Questo ha anche favorito lo sviluppo di traffici legati alla criminalità organizzata che proprio sui rifiuti ha costruito un grande giro d’affari.
Da un’indagine statistica della Commissione Europea, realizzata nel 2014, sulle percezioni dei cittadini riguardo all’ambiente, emerge che tra le tematiche ambientali una di quelle che desta maggiore preoccupazione, è il costante aumento della quantità di rifiuti . Coerentemente con le risposte date sulle azioni intraprese nella quotidianità, vengono indicate come principali priorità la raccolta differenziata che consente il riciclo dei rifiuti. In dettaglio la maggioranza degli intervistati ritiene che la riduzione dei rifiuti e la raccolta differenziata dei rifiuti in casa  e nel settore industriale e delle costruzioni siano le azioni più idonee a fare maggiormente la differenza nel modo in cui si usano le risorse.

Download Cap. 6 - Rifiuti - XIII Rapporto sulla qualità dell'ambiente urbano Ed. 2017

Download Cap. 6 - Rifiuti - XIV Rapporto sulla qualità dell'ambiente urbano Ed. 2018